Corso Cavour 4 - 28021 Borgomanero (NO)

Umbria: cascate di colore nella fioritura delle lenticchie

Dal 21 giugno al 23 giugno 2024
3 giorni / 2 notti
€ 349,00 (supplemento camera singola € 70,00)

Programma di viaggio

Giorno 1 – Venerdì 21 giugno: Assisi

Partenza dai luoghi convenuti alla volta di Assisi. Pranzo libero in corso di viaggio. Incontro con la guida per la visita della città. Il nucleo più antico della cittadina è protetto da un apparato difensivo costituito da otto porte di accesso fortificate e da una lunga cinta muraria, ancora in ottimo stato di conservazione, che fa capo a due castelli: la Rocca Maggiore, ricostruita dal Cardinale Albornoz nel 1367 e la Rocca Minore. Assisi, offre edifici di culto di così grande importanza, come le chiese San Francesco, (Santa Chiara e di San Pietro.) La prima eretta in forme gotiche fra il 1257 e il 1265, la seconda di poco più antica, decorata da un elegante portale mediano e tre rosoni. Il Duomo, mantiene inalterata una splendida facciata con sculture e rilievi; l’interno, invece, ha subito nei secoli interventi di ricostruzione che ne hanno stravolto l’impianto originario del XIII secolo. Sulla Piazza del Comune di Assisi, posta sull’antica area del foro, troviamo il Palazzo dei Priori del 1337, il duecentesco Palazzo del Capitano del Popolo e il tempio di Minerva, costruito durante il periodo augusteo con pronao, colonne e capitelli corinzi ancora intatti.
Nelle vicinanze sono visitabili i luoghi legati alla vita di San Francesco, come l’Eremo delle Carceri, immerso in un fitto bosco di querce e lecci sulle pendici del Subasio e il Convento di San Damiano, sorto intorno all’oratorio nel quale la tradizione vuole che il Crocifisso abbia parlato al Santo. Nella pianura, infine, l’imponente basilica di Santa Maria degli Angeli è stata costruita su progetto dell’Alessi fra il 1569 e il 1679 per proteggere la Cappella della Porziuncola, il povero ritrovo dei primi frati francescani famosa per aver dato i natali a San Francesco. Al termine della visita sistemazione in hotel 3 stelle nelle vicinanze. Cena e pernottamento

Giorno 2 – Sabato 22 giugno: Rasiglia / Castelluccio di Norcia / Norcia

Prima colazione in hotel. Partenza alla volta di Rasiglia, piccolo ma caratteristico e curatissimo borgo che ospita ruscelli, cascate e specchi d’acqua e per questo viene definita “la Venezia dell’Umbria”. Fino all’inizio del Novecento questo borgo umbro era un centro fiorente, grazie all’attività di mulini, lanifici e tintorie che sfruttavano l’energia delle sue acque. Passeggiata libera nel borgo per scattare foto e per un po’ di refrigerio.

Proseguimento per Castelluccio di Norcia. Castelluccio di Norcia è più di un semplice piccolo borgo umbro. Castelluccio è un’emozione, un luogo magico dove uomo e natura si fondono e ritrovano la loro armonia. La cornice in cui il borgo è incastonato parla da sè: Castelluccio di Norcia si trova nel cuore della Valnerina e all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini Tra la fine di Maggio e la fine di Luglio di ogni anno, infatti, la piana cambia volto e si trasforma in un tripudio di sfumature variopinte, grazie a quello spettacolo della natura chiamato “La Fiorita” di Castelluccio di Norcia. Migliaia di fiori sbocciano e le tre piane esplodono di colori, con tonalità che vanno dal giallo ocra al rosso, dal viola al bianco. Si possono ammirare lenticchie (caratteristiche e coltivate a Castelluccio, di cui costituiscono uno dei prodotti più tipici), genzianelle, papaveri, narcisi, violette, asfodeli, viola Eugeniae, trifogli, acetoselle e molte altre ancora.

Pranzo in ristorante e proseguimento alla volta di Norcia, si staglia sullo sfondo della Piana stessa che appare circondata, quasi a protezione, dall’impervia corona dei Monti Sibillini. All’interno dell’abitato la visita guidata si snoda tra la chiesa costruita sulla casa natale di San Benedetto, la Castellina, simbolo del potere pontificio, scorci e vicoli caratteristici che ci condurranno fino al cosiddetto “Tempietto di Vanni Tuzi”, curiosa opera del XIV sec. Un’attenzione particolare sarà dedicata alla Castellina che oggi ospita l’importante Museo Civico Diocesano ed al Criptoportico Romano che apparteneva all’antico foro di Nursia. Completeremo la visita guidata addentrandoci alla scoperta delle rinomate norcinerie eredità di un’arte, quella di lavorare le carni suine, in cui gli abitati di Norcia, ancora oggi eccellono. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

Giorno 3 – Domenica 23 giugno: Cascata delle Marmore

Partenza dai luoghi convenuti per la Cascata delle Marmore. Pranzo libero in corso di viaggio. La Cascata delle Marmore (ingresso a pagamento euro 8,00 ca), decantata nei secoli per la sua bellezza, appare come una scrosciante colonna d’acqua distribuita su tre salti. Avvolgendo la flora in una nuvola di schiuma bianca, copre un dislivello di 165 metri. Lo scenario svelato agli occhi del visitatore è frutto di oltre duemila anni di lavoro da parte dell’uomo che, a partire dall’età romana, ha tentato di canalizzare le acque del fiume Velino per farle precipitare nel sottostante fiume Nera.
Partenza per il rientro con pranzo libero. Arrivo previsto in serata.

Per motivi operativi l’ordine delle visite può subire variazioni senza alcun preavviso. Non ne verrà comunque alterato il contenuto essenziale.
TOUR LEADER

Monique Girod Viaggi

Da molti anni Grandangolo Viaggi collabora con l’agenzia Monique Girod Viaggi proponendo una ricca programmazione di viaggi organizzati che si distinguono per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.
In questo viaggio, o gita in giornata, la direzione tecnica è affidata all’Agenzia Monique Girod Viaggi e potranno essere presenti uno o più accompagnatori della loro agenzia.

Informazioni aggiuntive

Domodossola: Autostazione alle ore 05,00
Piedimulera: Centro Calzaturiero alle ore 05,10
Gravellona Toce: rotonda interna Ipercoop zona Cupole alle ore 05,35
Arona: Paruzzaro parking Autoarona 06,00
Suno: Centro Commerciale Risparmione alle ore 06,10

Vergiate /Gallarate /Busto: con navetta € 20,00 PP

Partenza da Verbania, Omegna, Castelletto Ticino: navetta con supplemento € 20,00 a pp**

Partenza da Gattinara, Romagnano, Borgoticino, Varallo P, Grignasco, Novara, Cameri, Galliate, Bellinzago: navetta con supp € 25,00 pp**

Partenza da: Borgosesia, Cassano Magnago, Castellanza, Legnano: navetta con supp € 25,00 pp**

**navetta per minimo 2 persone 

– Acconto pari a € 100,00 all’atto della prenotazione
Saldo del viaggio entro il 1° giugno 2024

Fino a 31 giorni prima della partenza € 100,00 pari all’acconto versato
Da 30 giorni a 15 giorni prima della partenza penale 100 euro
Da 14 giorni al giorno della partenza penale del 100% del viaggio

CONTATTACI 

Vuoi viaggiare con noi?

Prendi un appuntamento, di persona oppure online:
ti dedicheremo del tempo esclusivo per creare il tuo viaggio su misura.

Iscriviti alla newsletter